Warning: file_get_contents(http://www.prelovac.com/deploy.csv): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 403 Forbidden in /home/openstream/webapps/wp_molven/wp-content/plugins/wp-quick-deploy/wp-quick-deploy.class.php on line 437

Warning: session_start(): Cannot send session cookie - headers already sent by (output started at /home/openstream/webapps/wp_molven/wp-content/plugins/wp-quick-deploy/wp-quick-deploy.class.php:437) in /home/openstream/webapps/wp_molven/wp-content/themes/molvenMinimal/header.php on line 2

Warning: session_start(): Cannot send session cache limiter - headers already sent (output started at /home/openstream/webapps/wp_molven/wp-content/plugins/wp-quick-deploy/wp-quick-deploy.class.php:437) in /home/openstream/webapps/wp_molven/wp-content/themes/molvenMinimal/header.php on line 2
AUDIO: Festival nazionale di musica elettronica sperimentale 28-01-2005 - molven
mario marino: il suono dentro l'immaginario elettronico
background

AUDIO: Festival nazionale di musica elettronica sperimentale 28-01-2005

In un periodo in cui la morsa della crisi economica condiziona la vita di tutti e ogni attività umana, e quindi anche la programmazione musicale nei vari locali di Padova, se possibile ancora più commerciale e banale del solito; il gruppo storico “red planet community” e la sua naturale evoluzione Laverna.net, organizzano all’interno del Big club di Padova una serata musicale all’insegna della sperimentazione elettronica radicale.
Un evento musicale legato alla scena elettronica nazionale, tra sperimentazione e innovazioni sonore per il dancefloor. Venerdì 28 gennaio 2005, 8 LIVE-SET con un gruppo di musicisti provenienti da tutta Italia che si raccoglie all’interno di un forum molto attivo e partecipato (ocillator707.net), tra essi: Purusha fondatore della storica netlabel OGREDUNG (Roma), !((Ork241 + Paolo Veneziani (Milano), ENT (Belluno), Talk Show Host(Padova), Punck (Ravenna), Luca Confusione, Guignol Dangereux (Trieste), che si raccoglieranno intorno ad un set/cumulo di apparecchiature e groviglio di cavi distribuite in due sale del locale allestite in occasione di questo evento. In un’altra zona, nello stesso tempo, prendono vita 4 DJ-SET tra tech house e d’n’b by D.D.D. Crew (Polin + Fosforo) e S2S (AdN + Enjoy). In entrambi gli spazi video installazioni curate da Cut Up e dai video-artisti dei gruppi che si esibiranno dal vivo.
Lo sviluppo delle reti informatiche ha contribuito a modificare rapidamente i canali di accesso e fruizione della musica, non più legata al supporto fisico ma finalmente libera di viaggiare alla velocità dei moderni network. Per i musicisti elettronici il web si è rivelato una risorsa inaspettata, capace di rendere possibili progetti comuni, scambi di idee, collaborazioni tra persone lontane migliaia di chilometri tra di loro. E questa iniziativa cerca di dare una rappresentazione di questa realtà, tra suoni da ascolto e musica per il dancefloor, un percorso per sondare il sottobosco ancora in gran parte inesplorato dell’elettronica sperimentale Made in Italy.